Scale

di Ilaria Mariano

Tacita
Breccia nel silenzio
Tacita breccia
Commuove le cose
C’è sempre qualcosa
Che cerca parole
Qualcosa che urla
E non ha parole
Che urla
E non sa parlare
Dimmi dove dimmi dove dimmi dove
Arpeggio impazzito
Arpeggio
Con le parole
fossero musica
fossero
scale
gradini
(si scende o si sale?
Si scende
O si sale…)

che cosa fingo?

La rima è un gradino

un vuoto un respiro
vertigine
cos’è che  fingo?
Si finge
una posizione media
un equilibrio
(ti sembra facile
lasciarsi convincere
di essere stabile
in verticale
sulle due gambe?
Potremmo essere
Sospesi alle piante
dei piedi
A testa in giù
Restare sospesi…
Ti sembra facile
Lasciarsi convincere?)
C’è sempre una voce
Che urla che piange
E non sa parlare
Fingo parole
Fingo
anche
parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: