Pioggia?

di Ottavio Sellitti

Gocce scendono sui vetri
gli alberi fuori grondano acqua
i muri brillano lucidi
e il cielo splende nelle pozzanghere
auto e strada scivolosa si fondono
e scorrono via
tutto, ovunque è liquido
lento si scioglie e cola
nuovo diluvio dal cielo
case, negozi, palazzi,
ragazzi, impiegati, passanti
vestiti, mani, la fiamma di un accendino,
tutto è bagnato
ma nessuno corre sgomento
non vedo ombrelli,
nessuno cerca riparo
fieri affrontano le piogge
non le sentono.

Uno, amico, mi chiede:
“Perché piangi?”
non capisco
e porto le dita
al viso rigato
e agli occhi arrossati.

Tu non ci sei.

Un commento

  1. MaryDama · · Rispondi

    Una poesia estremamente…liquida!!! Ho sempre pensato che la pioggia fosse qualcosa di triste…sono le lacrime del cielo quando è triste.

    Marianna
    (…vivo in casa con marialaura e questo ti dice tutto!!!Ciao Ottavio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: