risacca presso l’alba

di Ottavio Sellitti

l’immagine è stata trovata qui

Dopo la terra molte volte ho visto il mare
spandersi grande fino all’orizzonte
sfondo di foto
cornice di quadri
e di giochi di bimbo

Una volta ho visto il mare
quando il sole era ancora
dietro l’angolo
di primo mattino

Quella volta che ho visto il mare
era placido e sereno
senza gli schizzi i gridi dei tuffi
senza folla stesa sulla spiaggia
_____a far nera pelle chiara
senza il cocco e le collane
_____dei venditori passanti
senza i palloni
_____le corse
_____e i fieri nuotatori
_____o le signore a mollo
_____o a muovere braccia grosse a tempo__________musica.
_____________________________________sbagliato
senza schemi ed orpelli
seppi di poterlo nuotare tutto
______________________e felice
colla brezza sul corpo
coll’acqua sul corpo
________ negli occhi
ed aria senza sforzo
________nei polmoni
non come due bracciate o una gara
ma come un perdersi semplice
fra le onde reso onda
semplicemente

Così come vidi quel mare
lo rivedo ogni volta
e non segnan più la retina
_____le folle le calche
e non colpiscono più i timpani
_____le urla sguaiate.

Tante volte ho visto te
ridere o seria o parlare con la gente
o correre o seduta
o parlare con me

Una volta ho visto te
in riva al mare
quando il sole era ancora
dietro l’angolo
di primo mattino

Quella volta che ho visto te
ho sentito che potevi essere
___come il mare
___serena
senza scatti grida d’ira
senza folla accalcata a giudicare
_____a far false cose vere
senza i sospetti e i dubbi
_____degli amori passati
senza le sfuriate
_____le paure
_____e i miei errori
_____e i miei errori grossi nel tempo___________amore.
______________________________sbagliato
senza schemi ed orpelli
seppi di poter essere con te
________________e felice
con i tuoi baci sul corpo
con i tuoi occhi sul corpo
_____________negli occhi
e amore senza sforzo
_______nel cuore
non come un’avventura o una storia seria
ma come un perdersi semplice
fra me e te resi noi
semplicemente.

Così come vidi potevi essere
ti rivedo ogni volta
e non segnan più la retina
____la testa scossa occhi bassi
e non colpiscono più i timpani
____i no urlati.

3 commenti

  1. Mi piaccioni questi ultimi bagliori d’estate. Bella poesia, soprattutto la prima parte. Complimenti.

  2. quanto, oh quanto vorrei fossero i miei gli occhi, in cui tu hai nuotato, della donna/ragazza? in riva al mare quando il sole è ancora dietro l’angolo di primo mattino…
    peccato per la tua confusione.
    peccato per me.
    eppure sono convinta di poter essere quella donna/ragazza? in riva al mare quando il sole…

    il sole…

    pensaci

    vivila!

  3. Che bello, che pieno! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: