Friedrich Nietzsche – Al di là del bene e del male, frammento 226

Noi immoralisti! Questo mondo, che riguarda noi, nel quale noi abbiamo da temere e da amare, questo mondo quasi invisibile, impercettibile, di ordini sottili, sottili obbedienze, un mondo del “quasi”, da ogni punto di vista scabroso, insidioso, appuntito, tenero: sì, è ben difeso da rozzi spettatori e fiduciosa curiosità! Noi siamo presi dentro in una stretta rete e camicia di doveri e non possiamo uscirne: al loro interno siamo appunto “esseri di dovere”, anche noi! Talvolta, è vero, danziamo nelle nostre “catene” e tra le nostre “spade”; più spesso, non è meno vero, sotto il loro peso digrigniamo i denti e siamo impazienti per ogni segreta durezza della nostra sorte. Ma possiamo fare ciò che vogliamo, i babbei e l’apparenza ci dicono: « Questi sono esseri umani senza dovere». Contro di noi abbiamo sempre i babbei e l’apparenza.

Un commento

  1. Meursault · · Rispondi

    Quale migliore libertà senza la morale(o meglio il moralismo, il conformismo). Sempre attuale. L’anti-kant(-kristo?)per eccellenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: