Lorca: Ballo

[Da questa poesia gemmano due racconti, indipendenti e in dialettica tra loro, che appariranno su questo sito nei prossimi giorni.]

Carmen sta ballando
per le strade di Siviglia.
Ha i capelli bianchi e le pupille lustre.

Ragazze
tirate le tendine!

Sulla sua testa si avvolge
un serpente giallo,
mentre pensa ballando
ai giovani d’altri tempi.

Ragazze
tirate le tendine!

Le strade sono deserte
sul fondo si indovinano
cuori andalusi
in cerca di vecchie spine.

Ragazze
tirate le tendine!

di Federico Garcìa Lorca, trad. di Carlo Bo

3 commenti

  1. Bellissima!
    Leggiadra e sensuale, sinuosa e seducente eppur malinconica e intrisa del sapore di un tempo che non c’è più.
    Come una canzone ormai dimenticata.

    mdp

  2. Camilla · · Rispondi

    E di Federico Garsia Lorca vi consiglio vivamente di leggere le opere teatrali….

  3. […] il motivo di questo racconto è spiegato qui. Il compare di questo racconto è […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: